Spargimento fanghi in agricoltura: potenziale pericolo per la salute e l’ambiente, in consiglio una mozione per tutelare i cremaschi

Standard
Tempo di lettura: 1 minuto

La questione dello spargimento dei fanghi in agricoltura è davvero molto importante per via delle possibili ricadute negative sulla salute delle persone e sull’ambiente.

Non esisteva una precisa legislazione in merito e gli atti del governo grillino-leghista sono stati quanto di peggio si poteva fare in materia: hanno infatti aumentato anche di 20 volte la possibile concentrazione di idrocarburi presenti nel materiale sparso sul terreno agricolo. Questo in spregio delle possibili conseguenze sulla salute anche dei cremaschi e dei possibili danni ambientali, ignorando il ragionevole principio di prudenza: esattamente il contrario di quanto affermato dall’allora Consigliere Regionale che sosteneva che “il M5S continuerà ad operare affinché si arrivi presto a una legge statale che metta vincoli più stringenti allo spandimento dei fanghi in agricoltura.”
Ma questo era prima di essere al Governo nazionale a braccetto con la Lega che, sulla questione ambientale, si è sempre distinta, anche in Regione Lombardia, negativamente.
Questo governo del cosiddetto cambiamento dimostra, anche con su questo tema, di non essere differente dalla peggior politica degli ultimi decenni: per convenienza si mettono in secondo piano la salute dei cittadini e la sicurezza dell’ambiente.

Alla luce di ciò abbiamo protocollato una mozione che impegna l’amministrazione comunale ad intervenire regolamentando lo spargimento dei fanghi sul territorio cittadino, invitando i comuni del territorio a fare lo stesso e infine chiedendo, a livello governativo, un deciso passo indietro sulla questione.

dott. Emanuele Coti Zelati
Capogruppo La Sinistra

Paolo Losco
Coordinatore La Sinistra

 

Per scaricare la mozione cliccare qui


Sono, come sempre, disponibile al confronto: per contattarmi compilare qui sotto

Lascia un commento