Scuola di CL e il potenziale rischio per la salute: un’altra eredità del centro destra e della lega

Standard
Tempo di lettura: 1 minuto

In questi, in seguito agli articoli di stampa abbiamo appreso del rischio correlato alla presenza di una massa d’acqua all’interno dell’edificio dell’ex-scuola di CL che può trasformarsi in un luogo di riproduzione di una grande massa di zanzare che sono, notoriamente, il possibile veicolo di malattie talvolta gravi.

Ho pertanto provveduto ad inviare al dott. Bani, il liquidatore, una richiesta per procedere alla verifica del rischio e ad una eventuale bonifica; contestualmente ho inviato la stessa missiva agli uffici comunali e alla Sindaca.

Non è possibile non rilevare come, anche in questo frangente, la scuola di CL sia nociva per la nostra città: frutto di scelte politiche sbagliate e figlia di una compagine politica i cui rappresentanti continuano a sedere in consiglio comunale, i “genitori” politici di quell’opera disgraziata hanno talvolta ancora l’ardire di intervenire polemicamente (anche) su questo tema.
L’eredità di quell’incapacità e di quell’insipienza politica è – ahinoi – tuttora sotto gli occhi di tutti i cremaschi: un ecomostro che deturpa la città, migliaia di tonnellate di cemento armato calate inutilmente sul territorio, un milione di euro che Regione Lombardia ha trattenuto da diversi capitoli di spesa quali il sostegno al fondo affitti, gravi danni alle attività economiche cremasche e non coinvolte e ora anche un potenziale rischio per la salute.
Oggi, ancora una volta, tocca ad altri riparare i danni causati alla città e ai cittadini dall’allora amministrazione Bruttomesso sostenuta dalla Lega e dal Centro Destra.

Cliccare per scaricare la lettera

 


Come sempre sono disponibile per le cittadine e i cittadini che intendono contattarmi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *