Criminalità organizzata a Crema: bene il voto unanime in Consiglio ma ora serve dare stabilità e concretezza all’impegno

Standard
Tempo di lettura: 1 minuto

Durante la seduta di ieri del Consiglio Comunale si è discussa la mozione che avevo presentato per dare seguito all’appello per la legalità sottoscritto dagli allora candidati sindaci durante la campagna elettorale.
Tale appello voleva essere lo stimolo per inserire nel dibattito pubblico cremasco il tema della criminalità organizzata che è certamente presente anche sul nostro territorio. Grazie all’azione di Libera Presidio Cremasco che aveva pubblicamente suggerito la cosa, durante il consiglio di ieri abbiamo potuto anche votare l’adesione del Comune di Crema ad Avviso Pubblico.
Entrambi i punti all’odg sono stati votati all’unanimità: un ottimo segnale.
Come emerso dal dibattito di ieri è stato questo un momento virtuoso perché il dialogo tra politica e la società civile è stato proficuo ed efficace.
Siamo tuttavia solo all’inizio di un percorso che l’Amministrazione deve compiere al fianco delle istituzioni, delle organizzazioni e della cittadinanza per fare in modo che quanto votato ieri non resti solamente una bella dichiarazione di intenti; c’è infatti bisogno di informazione, formazione e lavoro coordinato per contrastare fenomeni criminali complessi che si sviluppano su più livelli: da quello culturale a quello economico passando per quello più esplicitamente violento.
E’ necessario quindi dare stabilità e concretezza a questo lavoro comune: per tale ragione, a breve, protocollerò una mozione per la costituzione di una consulta per la legalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *