Nessuna ironia o critica politica: un’offesa personale di fronte alla quale difendo la mia onorabilità

Standard
Tempo di lettura: 2 minuti

Sono mio malgrado costretto a rispondere al maldestro comunicato stampa dei grillini relativo alla querela che ho sporto verso il consigliere Draghetti ed altri soggetti.

E’ importante precisare che la querela risale al mese di dicembre e il sottoscritto, non volendo inquinare il dibattito politico con un attacco afferibile alla sfera personale, si è ben guardato dal rendere pubblica la cosa. Ci hanno pensato i grillini che, non avendo argomenti e facendo mostra della loro insipienza politica, vogliono giocare il ruolo di vittime di chissà quale attacco al loro “progetto” (?): non sono nemmeno riusciti a comprendere che il sottoscritto ha tutto il diritto di difendere la propria onorabilità (e lor signori si scaldano di fronte a questo fatto invece normale) e non ha voluto utilizzare l’episodio con scopi politici: è in questa direzione che si deve leggere il riserbo che ho mantenuto sulla questione. Altro che  voler “limitare la libertà d’espressione del pensiero politico”! Continua a leggere

Caso mensa a Lodi: il tribunale riconosce che il regolamento è discriminatorio che i leghisti ora si scusino per aver difeso l’indifendibile

Standard
Tempo di lettura: 1 minuto

E’ bello che sia proprio il giorno di Santa Lucia quello in cui apprendiamo della decisione del Tribunale di Milano circa il caso mense del Comune di Lodi.

Avevamo promosso una lettera aperta da far sottoscrivere ai Consiglieri comunali di Crema per contribuire alla battaglia contro le scelte discriminatorie dell’amministrazione leghista di Lodi: il gruppo di Zucchi, i grillini e i leghisti erano stati gli unici a non firmarla.

Addirittura il capogruppo della Lega Andrea Agazzi aveva parlato, in merito alla questione, della giusta applicazione della legge: non poteva subire uno smacco più grande! Continua a leggere

Decreto “Sicurezza”: qualcosa di osceno sta accadendo e il Consiglio Comunale ha la responsabilità di prendere posizione

Standard
Tempo di lettura: 2 minuti

Il cosiddetto Decreto “Sicurezza” costituisce un’offesa profonda e grave ad ogni idea di giustizia e prima ancora di umanità. Esistono infatti limiti che non è dato di superare qualora si voglia rimanere nel dominio dell’umano e del giusto: tutte le occasioni in cui essi sono stati infranti la storia ha registrato una regressione dell’umanità. Questo è quanto sta avvenendo, oggi, in Italia.
Non si intende farne una questione di fazione politica piuttosto, lo ripetiamo, di umanità: a dimostrazione di ciò sono le numerose e nette prese di posizione nella medesima direzione, provenienti da ambienti anche molto distanti tra loro.

Continua a leggere

Mancato finanziamento regionale per i fontanili di Capralba: un danno per tutti i cremaschi e il silenzio dei politici locali presenti in Giunta Regionale

Standard
Tempo di lettura: 1 minuto

Il titolo del sito del Comune di Capralba recita, giustamente: “Benvenuti a Capralba, il paese dei fontanili” ad indicare l’importanza del patrimonio naturalistico che i fontanili costituiscono per la comunità capralbese ma anche per tutto il territorio, Crema compresa: come non ricordare infatti, a solo titolo esemplificativo, il film Call me by your name che riporta, in svariate scene, l’ambiente dei fontanili e la loro bellezza?

Questi luoghi costituiscono davvero una ricchezza che va coltivata, preservata e valorizzata: riteniamo quindi incredibile e grave la notizia riportata dalla stampa locale secondo cui Regione Lombardia ha tagliato un contributo da più di 113.000 € destinati al Comune di Capralba per la valorizzazione e conservazione appunto dei fontanili.

Esprimiamo pertanto vicinanza e solidarietà all’amministrazione del paese cremasco ritenendo che la mancata manutenzione e cura dei fontanili costituisca un danno anche per la nostra città. Continua a leggere

Istituto Stanga: l’inadeguatezza di tutta la politica locale.

Standard
Tempo di lettura: 1 minuto

Il recente voto del Consiglio Provinciale di Cremona sul dimensionamento scolastico (ed in particolare l’ennesima negazione della legittima volontà da parte del Cremasco di operare la ragionevole separazione dello Stanga su due ambiti distinti) è la riprova di come la politica tutta abbia dato prova della sua debolezza e inadeguatezza.
Continua a leggere

Lettera aperta ai Consiglieri Comunali di Lodi: adesione numerosa dei consiglieri ma c’è chi per, convenienza politica, non si oppone ad un comportamento discriminatorio

Standard
Tempo di lettura: 1 minuto

Durante l’ultima seduta del Consiglio Comunale ho proposto a tutti i consiglieri di sottoscrivere una lettera aperta ai “colleghi” consiglieri di Lodi affinché intervengano con forza per mettere fine alla vergognosa situazione dei bambini esclusi dalla mensa e dal trasporto pubblico.
Quello che accade nel vicino Comune è, senza dubbio, una discriminazione gravissima: si discrimina infatti per nazionalità attraverso una discriminazione per censo, facendo ricadere tale odiosa pratica sulla testa dei bambini, in un contesto come è quello scolastico, e, per di più, volendo far passare Continua a leggere

Alberi via Bacchetta: un capitale cresciuto nei decenni che deve essere salvaguardato

Standard
Tempo di lettura: 1 minuto

La questione degli alberi di via Bacchetta e del loro ipotetico abbattimento è molto importante.
L’alberatura cittadina, e più in generale il verde pubblico, hanno un valore che va ben oltre il fattore estetico/decorativo: quello culturale e del richiamo alla natura, la funzione di riparo dalla calura estiva, quello psicologico di ammirare un albero centenario sono esempi di valori difficilmente monetizzabili ma, non per questo, meno significativi.
Continua a leggere

Forza Nuova a Soresina: condanna degli atti fascisti che strumentalizzano vicende famigliari

Standard
Tempo di lettura: 1 minuto

Fanno di tutta l’erba un fascio: non riuscirebbero a comportarsi diversamente.
I fascisti di Forza Nuova espongono (illegalmente) striscioni a Soresina dimostrando (ancora una volta) di non aver capito nulla.
Siamo naturalmente vicini alla ragazza selvaggiamente picchiata dal padre ed allontana dalla famiglia di cui abbiamo letto in questi giorni: la violenza è sempre da condannare e i violenti da perseguire.
Crediamo che strumentalizzare un fatto familiare grave che certamente rimanda ad una situazione complessa e delicata che merita, innanzitutto, rispetto e discrezione sia un atto sciocco e indicativo dell’assoluta mancanza di argomenti che i soggetti di cui sopra sono evidentemente degni rappresentanti.

Continua a leggere

Caso DICIOTTI: una vergogna nazionale

Standard
Tempo di lettura: 2 minuti

Attraccata al porto di Catania e ormai ferma da 3 giorni senza che le 150 persone a bordo possano scendere, una nave della Guardia Costiera, la DICIOTTI.
Esprimiamo, prima di qualsiasi altra considerazione, solidarietà a queste persone che restano ostaggio, private della propria libertà e a tutti gli effetti imprigionate, a causa dell’inumana forzatura di una perenne campagna elettorale.
Continua a leggere

Verità per Giulio Regeni: terminata la raccolta della donazioni, acquistato striscione ora adesione formale del Comune di Crema

Standard
Tempo di lettura: 2 minuti

Durante la riunione del 18 giugno del Consiglio Comunale di Crema avevo effettuato una comunicazione per stigmatizzare le gravi parole del Ministro degli Interni Matteo Salvini che rinunciava con un “sono più importanti i rapporti con l’Egitto” a fare chiarezza ed ottenere la verità per il “problema Regeni” (così definito dallo stesso Ministro): forse il peggior omicidio di un italiano all’estero dai tempi della seconda guerra mondiale.

Contestualmente ho sottoposto l’idea di un’adesione formale del Comune di Crema alla campagna di Amnesty #veritàpergiulioregeni e di un segno visibile di tale adesione: durante la seduta stessa (e nei giorni successivi) ho provveduto a raccogliere una piccola donazione (su base volontaria) da parte dei consiglieri comunali per l’acquisto di uno striscione e per un sostegno all’azione di Amnesty.

Oggi ho consegnato  lo striscione (che verrà esposto su Piazza Duomo) e ho effettuato la donazione. Continua a leggere