Ragazzi sospesi in un limbo per causa di ATS, forze politiche e Assessori muti

Standard
Tempo di lettura: 2 minuti

E’ stato detto e viene detto in ogni occasione (d’altronde le parole non costano nulla!) che la scuola è fondamentale e che la società tutta si deve attivare per tutelare e per crescere i giovani. Questa retorica è estremamente semplice ed efficace fintanto che non viene fatta diventare sostanza; per esempio i mezzi di trasporto devono essere sicuri ed organizzati, il presidio sanitario altrettanto.

ATS, dopo gli scivoloni assurdi dei tamponi e dei bambini spediti a 40 km di distanza per farli, mostra ancora una volta tutti i suoi limiti e la sua inefficienza. Infatti ciò che sta accadendo nelle scuole è qualcosa di assurdo: gli studenti vengono dimenticati in un limbo che ha del grottesco. Se, infatti, un ragazzo viene posto in isolamento fiduciario per le scuole è possibile attivare la DaD solo in presenza di una comunicazione dell’ATS. Peccato però che tra la comunicazione dell’isolamento e la certificazione ufficiale di tale status (con la quale la famiglia può ufficialmente richiedere alla scuola la DaD) possano intercorrere, per causa della lentezza di ATS, diversi giorni.
Continua a leggere

Piscina chiusa: una situazione sempre più insostenibile

Standard
Tempo di lettura: 2 minuti

La piscina di Crema è sempre di più in una situazione insostenibile: è ancora chiusa per non meglio precisati motivi di “manutenzione straordinaria” e per un tempo indeterminato.

Quello che accade è ai limiti del paradossale e le azioni della Giunta si sono dimostrate clamorosamente sbagliate: non solo da un punto di vista squisitamente politico ma, ancora prima, dal punto di vista dell’utenza. Dopo i 100.000 € prestati e i 50.000 € “regalati” a Sport Management infatti, Bonaldi & Co, hanno deciso di fare un regalo di Natale da 38.000 € a Forus (subentrata a SM) avendo per tutta risposta il fermo dell’attività della piscina di Crema e lasciando la città senza un servizio che la stessa Amministrazione aveva definito fondamentale.

Continua a leggere

La Giunta regala altri soldi pubblici alla SPA che gestisce la piscina

Standard
Tempo di lettura: 2 minuti

Altri soldi a Forus. Sono 38.000 € questa volta i soldi pubblici destinati alla SPA spagnola subentrata a Sport Management SPA a cui la Giunta Bonaldi aveva già regalato 35.000 € e prestati 150.000 € (come non esprimere dubbi sulla possibilità di rivedere quei soldi!). Lo si legge nella delibera n. 280 del 23 dicembre us. Un bel regalo di Natale, non c’è che dire.

Continua a leggere

Tamponi: 80 km per farli e ATS consiglia di andare a pagamento

Standard
Tempo di lettura: 2 minuti

Ecco la lettera pubblica che ho inviato oggi ai giornali locali circa quello che accadendo con i tamponi.

 

Gentile Direttore,

      che fine ha fatto la tanta decantata priorità per la scuola?
I casi si stanno moltiplicando specialmente tra i ragazzi (che stanno ben distanziati e dotati di tutti i DPI all’interno delle mura scolastiche ma si ammassano alle fermate o sui bus senza che si veda l’ombra di un controllo, nonostante il sottoscritto abbia in tutti i modi segnalato la cosa). E’ dai mesi estivi che ci si preoccupa (a parole) degli accadimenti di questi mesi invernali e oggi che l’inverno è arrivato e che poco e nulla è stato fatto per evitare ciò che si temeva e che sta accadendo sembra unirsi il danno alla beffa.
Continua a leggere

Assalti fascisti alla democrazia del Paese: richiesto un Consiglio Comunale urgente

Standard
Tempo di lettura: 1 minuto

L’assalto alla Camera del Lavoro di Roma da parte del movimento NOVAX, NOGREENPASS sostenuto da organizzazioni fasciste è un atto gravissimo, non solo per la violenza e la devastazione prodotta ma anche perché costituisce un grave attentato alla stessa struttura democratica del nostro Paese, così come è indicato dalla Costituzione.
Crediamo che, alla luce anche delle dichiarazioni successive di organizzazioni quali Forza Nuova, siano evidenti la mano fascista che ha agito e i prossimi pericoli che si stanno tristemente delineando all’orizzonte.
Continua a leggere

Incidente dell’asilo nido: al centro il bambino e la sicurezza delle scuole

Standard
Tempo di lettura: 2 minuti

Nella narrazione mediatica nazionale relativa a quanto detto dalla Sindaca Bonaldi all’inizio del Consiglio di lunedì, si sono perse di vista due questioni assolutamente centrali: innanzitutto il bambino e la sua famiglia (con il carico di dolore fisico e psicologico che hanno patito e le preoccupazioni che certamente nutrono per il futuro della manina del bimbo) e, in secondo luogo, il tema della sicurezza delle scuole della città.
Continua a leggere

Sicurezza della piscina di Crema: la toppa è peggio del buco e la situazione è sempre più paradossale

Standard
Tempo di lettura: 2 minuti

Meno di una decina di giorni fa la Sindaca Bonaldi non aveva risposto alle nostre domande circa la sicurezza del Bellini adducendo questioni di ordine burocratico/formale eccependo quindi che la nostra interrogazione fosse in realtà un accesso agli atti (che modificava quindi da 10 a 30 i giorni di risposta).
Abbiamo quindi provveduto a modificare l’interrogazione, adeguando la forma (ma non la sostanza) in modo da superare i (pretestuosi) problemi della prima cittadina anche se, lo ribadiamo fortemente, ci saremmo aspettati di trovare sintonia nella volontà di sgombrare il campo dai dubbi sulla sicurezza della piscina di Crema: è una questione fondamentale che non ha certo colore politico ma che riguarda tutti i cittadini e gli utenti dell’impianto.
L’Amministrazione a guida PD ha invece preferito tergiversare. Ora, che hanno dovuto dare una risposta, ci appare chiaro il motivo.

E’ vero che l’impianto Bellini é completamente aderente alla normativa in materia di sicurezza? L’Amministrazione di Crema non è in grado di rispondere a questa semplice domanda perché “l’impianto è dato in gestione a società privata che ha in capo anche gli adempimenti in materia di sicurezza”.

Continua a leggere

Risponderà nel termine giusto (il 7 giugno)?

Standard
Tempo di lettura: 1 minuto

La Sindaca Bonaldi dice che risponderà in 30 gg. (invece che in 10) alla mia interrogazione a risposta scritta relativamente alla Piscina Comunale dove, tra l’altro, chiedo se la piscina sia a norma di sicurezza.

Ecco allora che ho presentato una nuova versione dell’interrogazione scritta con una forma perfettamente aderente al regolamento e a cui la Sindaca Bonaldi dovrà rispondere nel termine di 10 giorni ovvero entro il 7 giugno: sarà in grado di rispettarlo? E di fare lo stesso per le altre interrogazioni che ho aggiunto? Continua a leggere

Quella della piscina è una struttura sicura? Per ora nessuna risposta

Standard
Tempo di lettura: 2 minuti

Nei giorni scorso abbiamo presentato un’interrogazione a risposta scritta chiedendo (fra le altre cose) delucidazioni circa il fatto che Sport Management non ha eseguito il previsto intervento di messa in sicurezza dei solai e delle strutture al piano interrato e se quindi i solai, le strutture al piano interrato e l’intera struttura siano aderenti, in termini di sicurezza, alla norma.

La Sindaca Bonaldi scrive che non risponderà se non prima di 30 giorni; questo senza chiarire se tali tempi siano dovuti al fatto che non conosce, oggi, la risposta oppure se non la vuole condividere subito.
In entrambi i casi siamo di fronte ad un modo di fare politica a cui, francamente, non avremmo davvero più voluto assistere: o siamo infatti nell’alveo della più marcata superficialità gestionale/amministrativa oppure in quello della mancanza di volontà di costruire un dibattito aperto su un bene che, ovviamente, appartiene alla città e ai cittadini.

Il fatto ci pare politicamente grave: la Sindaca Bonaldi scrive che oggi non risponde ad una domanda tanto chiara quanto importante: la piscina di Crema è aderente alla normativa sulla sicurezza?

Continua a leggere